Qual è la Pressione Giusta

La pressione arteriosa è un importante indicatore della tua salute cardiaca. Ma quando la pressione alta è decisamente troppo alta?

Come capire i valori

Tutti vorrebbero avere una pressione sanguigna nella norma. Ma cosa significa esattamente? Quando il medico misura la pressione sanguigna, il valore viene espresso con due numeri, un numero in alto (sistolica o massima) e uno in basso (diastolica o minima). Ad esempio, 120/80.
Il pressione sistolica si riferisce alla pressione nelle arterie durante la contrazione del cuore. La pressione diastolica si riferisce alla pressione sanguigna tra un battito e l’altro. Entrambi i numeri sono importanti per determinare lo stato di salute del cuore.

Quali sono i valori ottimali

Per dei valori ottimali, la pressione massima dovrebbe indicativamente essere compresa tra 90 e 120 e la pressione minima tra 60 e 80. Se entrambi i valori registrati dal vostro misuratore rientrano in questa fascia, allora la vostra pressione è perfetta.

Anche se non è necessario alcun intervento medico, è sempre necessario mantenere uno stile di vita sano e un peso equilibrato per impedire lo sviluppo dell'ipertensione.

Avere dei valori al di fuori di questa fascia significa che il cuore sta lavorando troppo per pompare sangue al resto del corpo.

Pre-ipertensione

Si parla di pre-ipertensione quando una persona è in buona salute, ma potrebbe in futuro sviluppare un’ipertensione più o meno grave.

Una pressione superiore a 120/80 mmHg è da considerarsi un campanello d’allarme.

Quando la pressione massima è compresa tra 120 e 139 mmHg o la pressione minima è compresa tra 80 e 89 mmHg, ci si trova nella fascia della pre-ipertensione.
Anche se questi numeri non sono considerati tecnicamente ipertensione, non sono più nella fascia ottimale. La pre-ipertensione ha una buona probabilità di trasformarsi in ipertensione.
Anche se non è necessario assumere farmaci in questa fase, consigliamo di adottare Un Corretto Stile di Vita per Contrastare l'Ipertensione.

Ipertensione Stadio 1

L’ipertensione di Stadio 1 è in genere diagnosticata se la pressione massima è compresa tra 140 e 159 mmHg, o se la pressione minima raggiunge la fascia tra 90 e 99 mmHg.
Tuttavia, precisiamo che in caso il vostro misuratore mostrasse solo una volta una lettura così elevata, potrebbe trattarsi di un semplice errore. Una diagnosi di ipertensione c’è nei casi in cui i valori rimangono alti in un lasso di tempo più lungo.

Ipertensione Stadio 2

Mentre l’ipertensione di stadio 1 è da considerarsi lieve, quella di stadio 2 è moderata. Se i valori del vostro misuratore mostrano la pressione massima di 160 o più, o la pressione minima di 100 o più, si rientra nella fascia dell'ipertensione di stadio 2.
In questa fase il medico raccomanderà uno o più farmaci per tenere sotto controllo la pressione.

Ipertensione Stadio 3

Una pressione sanguigna superiore a 180/110 mmHg indica un grave problema di salute. La pressione del sangue in questa gamma richiede un trattamento urgente anche in assenza di sintomi.
È necessario recarsi subito in ospedale, o contattare i soccorsi, se si hanno questi valori di pressione in presenza di uno o più di questi sintomi:

Se la pressione sanguigna si trova in questa fascia, il medico probabilmente misurerà la pressione una seconda volta dopo pochi minuti. Una seconda lettura alta indica che è necessario il trattamento quanto prima.

Tuttavia, a volte possono verificarsi dei valori così elevati che poi tornano nella norma. Consigliamo di seguire questi 7 Consigli per Misurare la Pressione ed avere dei valori di pressione più attendibili.



Dubbi o domande?

Se preferisci usa il Numero Verde gratuito!
800-180-439
Lun-Ven dalle 9:00 alle 18:00