Invalidità e legge 104 per Asma e Ipertensione, le Novità

Nel caso di patologia di asma e di ipertensione, è possibile chiedere la legge 104?

Invalidità e legge 104 e patologia asma e ipertensione, il quesito di un nostro lettore:

Salve, sono un lavoratore dipendente di una azienda privata ho 57 anni e il lavoro oltre a fare turni notturni è anche gravoso, avendo una patologia di ipertensione e una patologia asmatica posso chiedere i benefici della Legge 104.  Grazie del servizio che date. Savino

Per poter rispondere al nostro lettore in riferimento alla patologia di asma e ipertensione, dobbiamo analizzare quali patologie, nello specifico, sono ammissibili per fare richiesta della legge 104.

Ricordiamo che la legge 104 prevede numerosi benefici, tra i quali i permessi retribuiti per i lavoratori e agevolazioni fiscali.

Accertamento invalidità e legge 104

Per l’accertamento dell’invalidità vengono predisposte delle particolari tabelle ministeriali, che fanno riferimento all’incidenza delle infermità sulla capacità lavorative esprimendo il pregiudizio percentuale che su di essa comporta ciascuna menomazione anatomo-funzionale. Questo significa che ad ogni patologia invalidante viene assoggettata ad un valore in percentuale.

Riportiamo le patologie dell’apparato cardiocircolatorio e le patologie dell’apparato respiratorio previste nella Legge 104 del 1992, modificate a partire dal 2017.

Patologie apparato cardiocircolatorio

Relativamente alle patologie dell’apparato cardiocircolatorio, queste sono le malattie che comportano una maggiore riduzione della capacità lavorativa:

Patologie apparato respiratorio

Relativamente alle patologie dell’apparato respiratorio, queste sono le malattie che comportano una maggiore riduzione della capacità lavorativa:

Legge 104 art. 3 – Soggetti aventi diritto

L’art. 3 della legge 104 stabilisce i soggetti aventi diritto, la norma detta:

1. E’ persona handicappata colui che presenta una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che e’ causa di difficolta’ di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa e tale da determinare un processo di svantaggio sociale o di emarginazione.

2. La persona handicappata ha diritto alle prestazioni stabilite in suo favore in relazione alla natura e alla consistenza della minorazione, alla capacita’ complessiva individuale residua e alla efficacia delle terapie riabilitative.

3. Qualora la minorazione, singola o plurima, abbia ridotto l’autonomia personale, correlata all’eta’, in modo da rendere necessario un intervento assistenziale permanente, continuativo e globale nella sfera individuale o in quella di relazione, la situazione assume connotazione di gravita’. Le situazioni riconosciute di gravita’ determinano priorita’ nei programmi e negli interventi dei servizi pubblici.

Legge 104 art. 4 – Accertamento dell’handicap

La norma detta che gli accertamenti per valutare lo stato di handicap, sono effettuati dalle unità sanitarie locali mediante le commissioni mediche, che sono integrate con esperti del settore, in servizio presso le unità sanitarie locali.

Conclusioni

Se rientra in una o più patologie sopra elencate, può fare richiesta di invalidità civile e legge 104.

Fonte



Dubbi o domande?

Se preferisci usa il Numero Verde gratuito!
800-180-439
Lun-Ven dalle 9:00 alle 18:00